Catullo e Lesbia/Varianti/16. A Copone - CIV Ad Coponem

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../15. A Lesbia - CVII Ad Lesbiam

../17. Sugli annali di Volusio - XXXVII In annales Volusii IncludiIntestazione 6 gennaio 2016 75% Da definire

Gaio Valerio Catullo, Mario Rapisardi - Catullo e Lesbia (Antichità)
Traduzione dal latino di Mario Rapisardi (1875)
Varianti - 16. A Copone - CIV Ad Coponem
Varianti - 15. A Lesbia - CVII Ad Lesbiam Varianti - 17. Sugli annali di Volusio - XXXVII In annales Volusii
[p. 249 modifica]

CIV.


Pag. 188.          Sed tua, Copone, omina nostra facis.

Nei MS. e nel codice di Maffei: Tappone; nel Patavino: Tripone; il primo sarebbe, secondo lo Scaligero, [p. 250 modifica]un tal della famiglia dei Tapponi, della gente Valeria; il secondo è manifesto errore dell’amanuense. Il Vossio, trovando in alcuni libri antichi omina in cambio di omnia e nostra invece di monstra, crede che tutte coteste varianti provengano da ciò, che gl'ignoranti copisti hanno scambiato con coponem o cauponium il nome proprio di Coponem o Coponium, a cui l’epigramma è diretto, e ci ha fornita la lezione, che a me pare la più probabile di quante altre.