Chiantu de l'emigranti

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
C

canti cantastoria Chiantu de l'emigranti Intestazione 11 settembre 2008 75% canti

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Strada mia abbandunata, mo te lassu
chiagnennu me ne vaju le vie vie.
O quanti passi che da tia m'arrassu,
tante funtane faru l'uocchie mie.

2Nun so' funtane, no, ma fele e tassu,
tassu che m'entassau la vita mia.
Io partu pe' l'America luntana,
nun sacciu adduje me porta la fortuna.

3O Sant'Antuone mio fallo venire
e non mi fa' pigliare cchiu de pena!


Traduzione

Strada mia abbandonata, ora ti lascio
piangendo me ne vado lungo la via.
Oh, quanti passi da te m'allontano
tante fontane fanno i miei occhi.

2Non sono fontane, no, ma fiele e veleno
veleno che m'ha avvelenato la vita
Io parto per l'America lontana,
non so dove mi porta la fortuna.

3O Sant'Antonio mio, fallo tornare
e non mi dare altro dolore!