Chieggio ov'è Filli a Ninfe, ed a Pastori

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Giovanni Carlo Crocchiante

C Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Chieggio ov'è Filli a Ninfe, ed a Pastori Intestazione 24 luglio 2019 100% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Carlo Crocchiante


[p. 143 modifica]

I


Chieggio ov’è Filli a Ninfe, ed a Pastori,
     Filli, che pur di quà vagar vid’io:
     Qua, rispondon, venn’ella, e poi partìo
     Destando col bel piede erbette, e fiori.
5Chieggione al Sol; ma pien d’alti stupori
     Mi risponde: specchiar la vidi al Rio;
     Poi vinto da’ suoi lumi il lume mio,
     Non vidi ove portasse i suoi splendori.
Alla foresta io la ricerco, al fonte;
     10Ma sol odo, che al mio crudel dolore
     Fann’eco ingannatrice e questo, e quella.
Pur mi dice un pensier: se vuoi la Bella
     Trovar, non cercar più per valle, o monte,
     Cercala in te, ch’ella ti sta nel cuore.