De' vostri alpestri sassi, o crudi venti

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Girolamo Tagliazucchi

Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura De’ vostri alpestri sassi, o crudi venti Intestazione 23 dicembre 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Girolamo Tagliazucchi


[p. 395 modifica]

II1


De’ vostri alpestri sassi, o crudi venti,
     Nel cavernoso sen fate ritorno,
     Nè più gli acerbi vostri fiati algenti
     Spirino a questa umìl capanna intorno,
5Qui il Fanciul sì promesso, e dalle Genti
     Per tant’anni aspettato, ha suo soggiorno;
     Dolce veder qual, fanno i rai lucenti,
     Del viso santo al Sol vergogna, e scorno!
Egli è, che pria da’ suoi tesor le infeste
     10Grandini trasse, le pruine e ’l gelo,
     E del rio verno altre compagne cose.
Ei le instancabil’ale a voi compose,
     E per gli ampi vi diè spazi del cielo
     Scorrer fremendo, e sollevar tempeste.


Note

  1. Per la Nascita di N. S.