Discussioni Wikisource:Niente attacchi personali

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Richiesta di parere.[modifica]

Ho compiuto importanti modifiche

In breve si tratta di

  • Allargamento dei possibili casi di discussione: nel tempo noto che si può discutere anche dei testi (in termini di varianti d'autore, di discrepanze rispetto alla fonte ecc.) e ho sperimentato come possa essere fatto sia con animazione che con pacatezza, a volte millantando crediti a volte civilmente, mi sembra però irreale non includere tale tipo di discussione.
  • Non insinuare mai che un'opinione non sia valida solo in base all'utente che la propone, abbia egli migliaia di edit o sia al suo primo intervento. Questa modifica mi è stata suggerita da una recente brutta esperienza su Pedia, in cui si è supposto che un utente con pochi edit non abbia titolo a discutere sull'operato degli utenti. Ebbene, siccome da noi le dispute sui testi possono spesso coinvolgere utenti da pochi edit ma esperte nei loro settori, o possono richiamare utenti da altre comunità, suggerisco questo "surplus di tatto" perché anche noi non cadiamo nella febbre dell'edicount in caso di discussioni. Non dico che sia questa aggiunta sia ovvia o eccellente, altrimenti non invocherei pareri.
  • Ho riguardato uno degli esempi di attacco personale, e ho aggiunto un "effettivamente": se un utente sostiene opinioni vegetariane o buddhiste perché è vegetariano o buddhista, questo non ci concede minimamente di attaccarlo in quanto vegetariano o buddhista. Spero che quell'avverbio rimarchi quello che ogni utente di buon senso sa già.
  • Infine il divieto di attaccare l'avversario a terra: già si sapeva che non si attaccano utenti dal passato torbido a causa del loro passato, ma sulla scorta di casi già avvenuti su Pedia segnalo il divieto di insultare utenti bloccati finché sono bloccati. Il nostro futuro è quello che su Pedia è più spesso il passato, qualche volta il presente. Impariamo e reagiamo di conseguenza.

Segnalo a latere che nelle politiche di blocco degli utenti non compaiono gli attacchi personali, mentre in questa pagina è scritto in casi estremi si può ricorrere al blocco e al bando. Questa distinzione rispetto agli altri casi richiede notevole discernimento e freddezza nel definire cosa si intenda per casi estremi e soprattutto per non chiamare in causa gli amministratori in tutti gli altri casi.

Desidererei un po' di righe sulla possibilità di eliminazione degli attacchi personali dalle pagine in cui compaiono. A me pare una politica interessante, in quanto l'eliminazione dell'attacco personale non consiste nella sua sparizione dalla cronologia, e dunque un attacco personale può essere citato in qualunque momento, ma quantomeno si impedisce agli spider di Google e agli altri scanner dei motori di ricerca di memorizzare e riportare ai navigatori le nostre peggiori prestazioni che non hanno nulla a che vedere con la biblioteca. Su Pedia non si è mai fatto, non intendo imporre unilateralmente alcunché, solo mi piacerebbe capire i pro e i contro di tale politica. - εΔω 16:24, 19 lug 2008 (CEST)

Sono d'accordo con tutti i punti della lista puntata. Invece, quanto al nascondere gli attacchi personali sono contrario, per trasparenza meglio IMO lasciare tutto in chiaro. --Accurimbono (disc) 23:53, 19 lug 2008 (CEST)
Cambiate la foto del Gorilla! Preferisco un nazi che calpesta un barbone se esiste su commons o una scena di Arancia meccanica. Lasciamo perdere gli animali, che se confrontati con noi, sono dei signori... Xavier121|Talk 12:15, 20 lug 2008 (CEST)

✔ Fatto. Ho tolto l'immaina che avevo mutuata dalla medesima posizione su Pedia. Non sia mai che gli animalisti si offendano. Però limmagine in sostituzione sia a carico di altri, a me qualce immagine di contorno non spiace. - εΔω 19:18, 20 lug 2008 (CEST)