Wikisource:Niente attacchi personali

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Linee guida: Niente attacchi personali

Nuvola filesystems folder blue open.png Categoria: Linee guida Linee guida  Nuvola apps noatun.png Niente attacchi personali

Wikisource è un progetto incentrato su testi non creati originariamente dagli utenti, in cui le regole di condotta sono sufficientemente chiare e semplici da rendere difficile il conflitto tra utenti, ma trattandosi comunque di una comunità virtuale — nessuna comunità virtuale è esente da conflitti — basata su un progetto della Wikimedia Foundation è buona norma porre anche qui come negli altri progetti Wikimedia questo caposaldo irrinunciabile.

Discuti la presentazione o la formattazione di un testo, discuti la linea guida o una particolare modifica, ma non offendere mai l'utente che ha compiuto una certa modifica o si attiene a una linea guida: gli attacchi personali sono un danno per la comunità e un deterrente per i nuovi utenti. Gli eccessi non piacciono a nessuno. Alcuni utenti sono stati messi al bando per avere condotto ripetutamente attacchi personali.

Ricorda che le dispute incentrate sulle utenze invece che sui testi tendono a coinvolgere non solo singoli utenti, ma a creare e ad alimentare fazioni che per sostenere la difesa di un utente attaccato o per inasprire l'attacco da te iniziato conduce spesso la discussione assai oltre l'argomento per cui essa è sorta, accende rancori tra utenti normalmente cooperativi e scatena tensioni che possono solo danneggiare il progetto. Ne vale veramente la pena? No, mai.

Danno d'immagine[modifica]

Ricorda che le dispute sulle pagine di discussione possono essere lette da chiunque su Internet e vengono scandagliate e censite dai motori di ricerca. Scrivendo interventi aggressivi o muovendo attacchi personali non solo presenti una pessima immagine di te, ma coinvolgi in essa anche l'intero progetto. Dunque non perdere la calma.

Spirito comunitario[modifica]

È tua responsabilità promuovere e mantenere gli aspetti positivi della comunità di Wikisource. Gli attacchi personali contro qualsiasi utente, qualunque sia la sua storia, sono contrari a questo spirito.

Essere ragionevoli[modifica]

Su Wikisource capita raramente, ma può darsi che due utenti non si trovino d'accordo nel discutere. È ragionevole che i membri di opposte comunità vogliano esprimere i rispettivi punti di vista, ma ricordati di accettare il fatto che siamo tutti parte della stessa comunità e che non sempre l'intransigenza è sintomo del possesso dell'unica incontrovertibile verità. Una discussione ragionevole arriva sempre ad un accordo, una discussione tra sordi mai.

Cerca di:

  • Discutere di forma e contenuto dei testi, non delle caratteristiche di un altro utente. Questo non significa che è obbligatorio trovarti d'accordo con l'altra persona, ma solo prendere atto che non siete d'accordo.
  • Non insinuare mai che un'opinione non sia valida solo in base all'utente che la propone, abbia egli migliaia di edit o sia al suo primo intervento.
  • Approfondire i problemi in un forum meno pubblico, come ad esempio l'e-mail, se una controversia minaccia di diventare personale.

Esempi[modifica]

Ecco alcuni esempi specifici di attacchi personali (l'elenco non è completo):

  • Commenti negativi sulla persona e attacchi del tipo "io sono meglio di te" (ad esempio, "Impara a vivere!")
  • Epiteti di carattere razziale, sessuale, omofobo, religioso o etnico rivolti a un altro autore. Gli epiteti di carattere religioso non sono tollerabili nemmeno se la persona appartiene effettivamente a una presunta setta.
  • L'uso dell'appartenenza politica di una persona per liquidare o screditare le sue opinioni – per quanto tale appartenenza politica possa essere di carattere estremista.
  • Volgarità dirette contro un altro autore.
  • Minacce di azioni legali
  • Minacce di morte.
  • Minacce o azioni che possano esporre altri autori di Wikisource a persecuzioni di carattere politico, religioso o di altro genere da parte di autorità, datori di lavoro o di chiunque altro.

Le violazioni di questo tipo possono dare luogo al blocco dell'utente, che qualunque amministratore è autorizzato ad applicare non appena ne venga a conoscenza.

Rimedi[modifica]

Approfondimento: Risoluzione dei conflitti

Se subisci un attacco personale,

  • in primissimo luogo indica a chi ti sta attaccando di fermarsi e leggere questa pagina.
  • Se l'attacco continua, puoi utilizzare la procedura di risoluzione dei conflitti.
    • Puoi anche decidere di rimuovere dal testo gli attacchi personali evidenti e particolarmente violenti; in questo caso, però, devi essere molto attento a non definire un "attacco personale" in senso troppo ampio, né fare ricorso alla rimozione troppo spesso. Tieni conto che quella della rimozione è una procedura controversa, aperta ad abusi da parte di malintenzionati, e potrebbe non avere il consenso della comunità. Se sei in dubbio, usa piuttosto la procedura di risoluzione dei conflitti.

In casi estremi, l'autore dell'attacco può essere bloccato o addirittura bandito dal progetto.

Non dimenticate: non si picchia qualcuno finché è a terra[modifica]

Approfondimento: Presunzione di buona fede
  1. Ci possono essere utenti di Wikisource bloccati per diverse ragioni. Finché un utente è bloccato non può danneggiare la biblioteca, ma non può nemmeno rispondere alle provocazioni o alle ripicche degli altri: anche in questo caso sarebbe gioco fin troppo facile farlo oggetto di attacchi personali, anche se ispirati dal comportamento precedente. Per favore, lasciamo che gli utenti bloccati scontino il loro blocco in pace.
  2. Ci possono essere utenti di Wikisource che sono impopolari, magari a causa di un comportamento sconsiderato o arrogante tenuto in passato. Questi utenti possono essere stati oggetto di azioni disciplinari di blocchi o di bandi. Sarebbe gioco fin troppo facile farli oggetto di attacchi personali. Dunque, per favore, lasciamoli in pace. Un utente che ha dimostrato di imparare dai propri errori del passato non è meno importante di chi sa già come comportarsi.