Discussioni pagina:I promessi sposi (1840).djvu/202

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Un inciso in più[modifica]

La trascrizione prima del mio intervento riportava:

Ma finalmente non ha sopra di sè che il signor principe, e un giorno, il signor principe sarà lui; più tardi che sia possibile, però.

Sul testo digitalizzato si legge invece

Ma, un giorno, il signor principe sarà lui; più tardi che sia possibile, però.

con un pezzo in meno. Ora, cercando la frase incriminata su google si trovano alcune fonti dei Promessi sposi ed.1840 che mantengono l'inciso, altre che lo espungono. Qui l'ho cancellato spudoratamente per uniformare la trascrizione all'edizione originale, ma se, filologicamente, la frase è autentica ed originaria, potrebbe essere comunque inserita. Se qualcuno conoscesse magari la vera storia di queste parole, non sarebbe certo male.--IlCapo (disc.) 18:53, 19 set 2013 (CEST)

Di norma fedeltà assoluta al testo cartaceo con cui le nostre versioni potranno essere sempre verificate. Ho provato anch'io la ricerca su google ma non è molto chiaro da dove abbiano origine le versioni trascritte: un possibile refuso di edizioni precedenti (1824-1827) riportato su vari siti con copia e incolla? --Xavier121 09:14, 20 set 2013 (CEST)
Azzardo: questo potrebbe forse ricollegarsi a ciò che ha spiegato Filologo non copista sull'indice, cioè: "Manzoni correggeva il testo in corso di stampa, per cui gli esemplari non sono tutti uguali"? Candalùa (disc.) 10:28, 20 set 2013 (CEST)