Dizionario militare Francese Italiano/Appendice/Dizionario militare/D

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
D

../C ../E IncludiIntestazione 28 ottobre 2017 75% Da definire

Appendice - C Appendice - E

[p. 375 modifica] DARD DE FOURBEAU DE SABRE. Mustaccio. Gli artefici toscani chiamanlo arcione ed altresì battisasso , che esprime moltissimo , perocchè esso garantisce il fodero allora quando lasciasi strascinare per giovanil bizzarria.

DÉBOUCHOIR s. m. Sboccatoio , ed i Toscani dicono sconficcatoio.

DÉCANTATION s. f. Decantamento. Dopo che alle terre nitrose si è fatta la liscivazione, e dalle acque nitrose sonosi, mercè la saturazione, tolti via i nitrati terrosi, e da' nitrati di potassa si sono fatte evaporare le materie impure e precipitare altre terre ed il sal marino, viensi a questo quarto magistero.

DÉCORATION s. f. Decorazione. Contrassegno di ordine cavalleresco militare.

DÉFAUTS DE FABBICATION DES BOUCHES À FEU. Difetti di getto delle bocche da fuoco.

-Affaissement de la matière. Avvallamento. Proviene da qualche gibbosità della forma.

-Arcure. Inarcamento. Se i tronchi di cui si compone il modello d' una bocca da fuoco di ferro non si pongono bene in modo che unico siane l’asse.

-Champignon. Fungo. È una specie di infossamento, quando i labbri della screpolatura son chiusi.

-Cicatrice. Cicatrice. Conseguenza del fungo tolto.

-Crevasses. Crepacci ,crepacce, crepature.

-Courbure. Inflessione. Quando l’anima non è come cilindro retto.

-Décentrage, Excentricité. Eccentricità.

-Écornure. Smussatura. Avviene nel trasportare il pezzo, danneggiandosi qualche parte sporgente.

-Fissures. V.Fouille.

-Logement. Alloggio, e nel Biondi evvi affondatura. Si osserva giù in fondo dell’anima verso la parete inferiore, sparati che sonosi molti tiri.

-Loupe. Foruncolo. Parte di metallo fuori la superficie del pezzo. A me pare che questo difetto anche proveniente dalla forma , molto si rassomiglia all’infossamento (taconnage).

-Manque de matière. Mancamento di metallo. Deriva dal getto non molto liquido , il quale non riempie interamente la forma.

-Ondes et coups de foret. Ondate. Sono ingrandimenti di calibri in forma di nastro,i quali veggonsi mercè lo specchio. Pure i colpi di coltello hanno qualche piccola differenza, poichè cagionati da un moto rozzo del trapano.

-Rayure. Solcatura. È qualche volta cagionato questo segno per lungo , dal taglio dell’agguagliatoio nel cavarlo fuori. V.Sifflet.

-Rugosités. Rughe. Vengono quando nell’atto della fusione formansi fenditure nelle pareti della forma.

-Taconnage. Infossamento. È cagionato da un danno avvenuto nella sabbia , ovvero da una screpolatura all’intonaco. in guisa che ne nasce una specie di borsa. [p. 376 modifica]

DÉFAUTS DES BOIS. Viziature ovvero vizi del legno.

-Gélivure entrelardée. Diacciuolo intralciato.

-Malandres. Malandre. Il quale vocabolo non è ispiegato ne' vocabolari italiani siccome difetto di legname , ma specie di fenditura in legname imporrito , ed anche malattia al ginocchio del cavallo.

DEMI-CITADELLE s. f. Mezzacittadella. Così chiamavansi verso il 1777 ed anche innanzi i fucili da ramparo , il cui calibro era di 8 linee e 9 punti.

DEMI-VARLOPE s. f. Sbozzino, mezza pialla. Strumento da falegname con ferro inclinato per fare tagli più ingordi. Alcuni lo chiamano eziandio raschiatoio.

DÉSÉQUIPEZ-VOUS. Disarmatevi. Comando in artiglieria. E forse sarebbe a preferirsi scorredatevi , perocchè la voce scorredare è usata dal Pitti nelle istorie fiorentine.

DÉVASTATION s. f. Guasto, devastazione, gnastamento. V.Ravage.

DEVISE s. f. Motto. Vocabolo araldico.

DIABLE s. m. Cane, tiraqnarti, stringitoio.

DIRIGER v. a. V.Pointer.

DOLOIRE s. f. Mannaia, ed in Toscana falcetta. .

DOS DE LA LAME. Costa: fra' nostri artefici cozza. V.Sabre.

DOSSE s. f. Piallaccio . sciavero , sfasciatatura. Da un tronco ricavasi un cuore, due panconi, e due 'sciaveri verso l' alburno.

DOUCINE s. f. Ovaletto, guscio, intavolato, onda, sima. Ma la doucine è invero la gola dritta, cioè una modanatura concava in alto , e convessa giù.

DRAPEAU s. m. Drappello , guidone.