Dolce sollievo dell'umane cure

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Faustina Maratti

1833 D Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Intestazione 3 novembre 2016 75% Canzoni

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Rime dell'avvocato Gio. Batt. Felice Zappi e di Faustina Maratti sua consorte

[p. 29 modifica]

SONETTO I


 
Dolce sollievo dell’umane cure,
     Amor, nel tuo bel regno io posi il piede,
     E qual per calle incerto uom, che non vede,
     Temei l’incontro delle mie sventure.
5Ma tu l’oggetto di mie voglie pure
     Hai collocato in così nobil sede,
     E tal prometti al cor bella mercede,
     Ch’io v’imprimo contenta orme sicure.
Soave cortesia, vezzosi accenti,
     10Virtù, senno, valor d’alma gentile
     Spogliato hanno il mio cor d’ogni timore.
Or tu gli affetti miei puri innocenti
     Pasci cortese, e non cangiar tuo stile,
     Dolce sollievo de’ miei mali, Amore.