E fermo il piè sulle superbe sponde

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Maria Selvaggia Borghini

E Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti/Scritture di donne Letteratura E fermo il piè sulle superbe sponde Intestazione 10 luglio 2017 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Maria Selvaggia Borghini


[p. 70 modifica]

II


E fermo il piè sulle superbe sponde,
          Che il gran Bavaro Eroe famose ha rese,

[p. 71 modifica]

     Mira a gemer l’Obblìo presso quell’onde,
     E la Fama esultar tra mille imprese;
5Mira di fiori il suol sparso e di fronde,
     Mira eretti trofei, bandiere appese,
     E i monti alti ingombrare, e le profonde
     Valli armi infrante, e schiere vinte e prese;
E mira Africa oppressa ed Asia doma
     10Inchinarsi al gran Re, che in alto soglio
     Di serto trionfal cinta ha la chioma:
Come spirando un valoroso orgoglio,
     Vide stupida un tempo Italia, e Roma
     Gli alti Cesari suoi nel Campidoglio,