Evviva! Evviva!

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
XX secolo

E canti cantastoria Evviva! Evviva! Intestazione 11 settembre 2008 75% canti

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Sissignori, all'armi, all'armi
per chi insulta i decorati,
per chi spregia dei soldati
l'alto senso del dover!
Sissignori, siam fascisti,
siamo piccoli, devoti,
e sacriam nei nostri voti
la Nazione, il Duce e il Re!
 
Viva il Re!
Se alcun lo offenda,
morte e spregio lo offenda.
Viva il Duce!
Che conDuce
nella luce
la Nazion!
La Nazion, che vive in te.
Viva il Duce, viva il Re!
 
Sissignori, all'armi, all'armi
per chi il popolo sobilla,
per chi immette, stilla a stilla,
il bolscevico velen!
Sissignori siam fascisti
siamo piccoli e gioiosi
ma domani valorosi
sui nemici insorgerem!
 
Viva il Re!
Se alcun lo offenda,
morte e spregio lo offenda.
Viva il Duce!
Che conDuce
nella luce
la Nazion!
La Nazion, che vive in te.
Viva il Duce, viva il Re!
 
Sissignori, all'armi, all'armi
per chi in truce assenteismo
disvaluta l'eroismo
di chi forza l'avvenir!
Siamo i piccoli fascisti,
italiani e ne siam fieri
con l'amor non c'è mestieri
non si vende, e ognor si dà.
 
Viva il Re!
Se alcun lo offenda,
morte e spregio lo offenda.
Viva il Duce!
Che conDuce
nella luce
la Nazion!
La Nazion, che vive in te.
Viva il Duce, viva il Re!
 
Quando palpita festosa
la fanfara nazionale
viva il bene muoia il male
sotto il rapido stival!
Quando passi una bandiera
delle turbe al pio cospetto
si saluti in lei il rispetto
per la Patria, il Duce e il Re!
 
Viva il Re!
Se alcun lo offenda,
morte e spregio lo offenda.
Viva il Duce!
Che conDuce
nella luce
la Nazion!
La Nazion, che vive in te.
Viva il Duce, viva il Re!