Favole (Fedro)/Libro primo/XI - L'Asino e il Leone, che vanno a caccia

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Libro primo: XI - L'Asino e il Leone, che vanno a caccia

../X - Il Lupo e la Volpe innanzi alla Scimmia loro giudice ../XII - Il Cervo alla fonte IncludiIntestazione 25 febbraio 2012 75% Favole

Fedro - Favole (I secolo)
Traduzione dal latino di Giovanni Grisostomo Trombelli (1797)
Libro primo: XI - L'Asino e il Leone, che vanno a caccia
Libro primo - X - Il Lupo e la Volpe innanzi alla Scimmia loro giudice Libro primo - XII - Il Cervo alla fonte
[p. 165 modifica]

FAVOLA XI.

L’Asino e il Leone, che vanno a caccia.


Chi a le parole egual non ha valore,
     Ancorchè uno stranier tal volta inganni,
     Da chiunque il conosce è avuto a scherno.
          * Volle a caccia un Leone ir col giumento;
     5Di fronda il copre, e che con voce strana
     Le fiere intimorisca, ad esso impone;
     Ch’ei prese nel fuggir poscia le arebbe,
     L’orecchiutello grandi strida innalza,
     Da cui, e dal difforme ignoto aspetto
     10Le fiere intimorite per le note
     Strade tentan fuggir; ma impetuoso
     Il Leone le assale, e ne fa scempio.
     Da la strage indi stanco, a se il richiama,
     Ed a lui fa di più gridar divieto.
     15Esso altier: di mia voce or che ti sembra?

[p. 166 modifica]

     Tanto, il Leon soggiugne, che se ignota
     Erami la tua schiatta, e ’l valor tuo,
     Sarei, se fuggir’ l’altre, io pur fuggito.