Favole di Esopo/De' Ladri

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
De' Ladri

../Di un Musico ignorante ../Di Mercurio, ed il Sarto IncludiIntestazione 30 dicembre 2017 100% Da definire

Esopo - Favole di Esopo (Antichità)
Traduzione dal greco di Giulio Landi (1545)
De' Ladri
Di un Musico ignorante Di Mercurio, ed il Sarto
[p. 142 modifica]

De’ Ladri. 78.


I Ladri entrarono per rubare in una casa, e non trovando se non un Gallo, lo rubarono, ed andarono via. Volendo ammazzarlo esso disse: Non m’ammazzate, che io son utile agli uomini, e gli svegliò ai loro esercizj. Risposero essi: E per questo noi t’ammazziamo, perchè tu svegli quelli, e noi non possiamo rubbare.

Sentenza della favola.

La favola significa, che quelle cose, che sono utili a buoni, a cattivi sono dubbiose, ed inutili.