Favole di Esopo/Del Leopardo, e la Simia

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Del Leopardo, e la Simia

../Di un Lupo, ed un Cane ../Della Volpe caduta in un Pozzo IncludiIntestazione 30 dicembre 2017 100% Da definire

Esopo - Favole di Esopo (Antichità)
Traduzione dal greco di Giulio Landi (1545)
Del Leopardo, e la Simia
Di un Lupo, ed un Cane Della Volpe caduta in un Pozzo
[p. 285 modifica]

Del Leopardo, e la Simia. 372.


Il Leopardo avendo fame, e non avendo niente, che mangiare, vide su un’Albore alquante Simie, e non potendo egli montarvi, finse esser morto. Le Simie, ciò vedendo discesero dall’Albore, e comincioron andargli, d’intorno, ed egli con la destrezza ne prese una, e se la mangiò.

Sentenza della favola.

Quello, che con la forza del corpo ci è vietato di fare, dinota la favola hassi da fare con l’ingegno.