Favole di Esopo/Della Cornacchia assetata

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Della Cornacchia assetata

../Del Leone, e del Cacciatore ../Di un fanciullo, ed un Ladro IncludiIntestazione 30 dicembre 2017 100% Da definire

Esopo - Favole di Esopo (Antichità)
Traduzione dal greco di Giulio Landi (1545)
Della Cornacchia assetata
Del Leone, e del Cacciatore Di un fanciullo, ed un Ladro
[p. 204 modifica]

Della Cornacchia assetata. 183.


Avendo la Cornacchia sete trovò un Vaso d’acqua; ma l’acqua era tanto profonda, che non poteva bere; si sforzò spanderla, nè così gli riuscì il disegno: allora prese molti sassi piccioli, e gli gittò nel vaso, e l’acqua si alzò, ed ella bevè.

Sentenza della favola.

Moralità. Quel che tu non puoi fare con forza, fallo con prudenza, ed astuzia.