Favole di Esopo/Di un Corvo, ed un Serpente

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Di un Corvo, ed un Serpente

../Della Cornacchia, ed il Corvo ../Di una Cornacchia, e le Colombe IncludiIntestazione 16 luglio 2016 100% Da definire

Esopo - Favole di Esopo (Antichità)
Traduzione dal greco di Giulio Landi (1545)
Di un Corvo, ed un Serpente
Della Cornacchia, ed il Corvo Di una Cornacchia, e le Colombe
[p. 283 modifica]

Di un Corvo, ed un Serpente. 368.


Un Corvo affamato vide un Serpente, che dormiva al Sole, e volato là lo prese per mangiarlo, ed il Serpente rivoltatosi lo morse, ed il Corvo morendo disse: Aimè misero, che per questo poco cibo perdo la vita.

Sentenza della favola.

La favola dimostra quell’uomo, il quale per cupidigia di guadagno, va in pericolo della vita.