Favole di Esopo/Di una Cornacchia, e le Colombe

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Di una Cornacchia, e le Colombe

../Di un Corvo, ed un Serpente ../Di una Cornacchia IncludiIntestazione 30 dicembre 2017 100% Da definire

Esopo - Favole di Esopo (Antichità)
Traduzione dal greco di Giulio Landi (1545)
Di una Cornacchia, e le Colombe
Di un Corvo, ed un Serpente Di una Cornacchia
[p. 283 modifica]

Di una Cornacchia e le Colombe. 369.


Una Cornacchia vedendo alcune Colombe domestiche in un Colombajo esser ben pasciute, s’imbianchì, ed andò in quel Colombajo per viver con quelle Colombe. Le Colombe mentre, che la Cornacchia tacque si pensarono, che ella fosse una Colomba, e la [p. 284 modifica]lasciarono stare, ma quando cominciò a gridare, riconobbero non essere della lor specie, e la scacciarono dal lor consorzio battendola. Ella ritornò alle altre Cornacchie, le quali non conoscendola, perchè aveva mutato il colore, la scacciarono da loro, e così volendo esser di due compagnie, perdè l’una, e l’altra.

Sentenza della favola.

La favola dinota coloro, che come si dice per proverbio, si sforzano tenere un piede in due staffe, ed all’ultimo nè in questa, nè in quella lo fermano.