Favole di Esopo/Di un Toro, ed un Sorcio

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Di un Toro, ed un Sorcio

../Di un Porco, ed un Villano ../Della Scimia, e di due suoi figliuoli IncludiIntestazione 30 dicembre 2017 100% Da definire

Esopo - Favole di Esopo (Antichità)
Traduzione dal greco di Giulio Landi (1545)
Di un Toro, ed un Sorcio
Di un Porco, ed un Villano Della Scimia, e di due suoi figliuoli
[p. 205 modifica]

Di un Toro, ed un Sorcio. 187.


Il Sorcio, avendo morso un piede al Toro, si fuggì. Il Toro lo minacciava

con le corna. Il Sorcio ridevasi di lui, dicendo: Tu che sei robusto, e gagliardo, vedi, che si trova un picciolo Sorcio, che ti offende. [p. 206 modifica]

Sentenza della favola.

Moralità. Niuno deve disprezzar il suo nimico, benchè sia picciolo.