Favole di Esopo/Di un Uomo morsicato da un Cane

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Di un Uomo morsicato da un Cane

../Di un Pescatore, ed un Pesce piccolo ../Di un Asino, ed un Cavallo IncludiIntestazione 30 dicembre 2017 100% Da definire

Esopo - Favole di Esopo (Antichità)
Traduzione dal greco di Giulio Landi (1545)
Di un Uomo morsicato da un Cane
Di un Pescatore, ed un Pesce piccolo Di un Asino, ed un Cavallo
[p. 109 modifica]

Di un Uomo morsicato da un Cane. 21.


Essendo morsicato un Uomo da un Cane, andava dimandando a tutti, che gl’insegnassero qualche medicina. Trovò uno, che vedendo la qualità del male, gli disse: [p. 110 modifica]Uomo se vuoi guarire, piglia una crosta di Pane, e dalla al Cane, che ti ha morsicato. Al quale colui ridendo, rispose: Certo, se io facessi questo, sarei degno d’esser morsicato da tutti i Cani di questa terra.

Sentenza della favola.

Questa favola significa, che gli uomini cattivi quanto hanno maggior piacere, tanto più s’inanimino a far male.