Favole di Esopo/Di un Asino, ed un Cavallo

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Di un Asino, ed un Cavallo

../Di un Uomo morsicato da un Cane ../Di un Satiro, ed un Uomo IncludiIntestazione 30 dicembre 2017 100% Da definire

Esopo - Favole di Esopo (Antichità)
Traduzione dal greco di Giulio Landi (1545)
Di un Asino, ed un Cavallo
Di un Uomo morsicato da un Cane Di un Satiro, ed un Uomo
[p. 110 modifica]

Di un’Asino, ed un Cavallo. 22.

Trovandosi un Cavallo, ed un Asino carichi in viaggio, disse l’Asino al Cavallo. Se tu non vuoi, ch’io muoja, levami una parte di questo peso ch’io porto. Non volendo, il Cavallo far ciò, l’Asino per soverchio peso cadde morto. Allora il padrone tutto il peso, che portava levatolo all’asino, lo pose sopra la soma del Cavallo, del quale peso essendo troppo gravato, disse: io porto ragionevolmente questa gravezza, perchè non volendo portare una parte del peso dell’Asino, al presente lo porto tutto, e la sua pelle ancora.

Sentenza della favola.

Questa favola significa, che i maggiori [p. 111 modifica]devono partire le fatiche con i minori, acciocchè tutti si salvino.