Favole di Esopo/Di una Volpe senza coda

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Di una Volpe senza coda

../Del Rosignuolo, e dello Sparviero ../Della Volpe, e de' Cacciatori IncludiIntestazione 30 dicembre 2017 100% Da definire

Esopo - Favole di Esopo (Antichità)
Traduzione dal greco di Giulio Landi (1545)
Di una Volpe senza coda
Del Rosignuolo, e dello Sparviero Della Volpe, e de' Cacciatori
[p. 210 modifica]

Di una Volpe senza coda. 195.


Avendo la Volpe perduta la coda a un laccio, disperata si voleva ammazzare da se medesima, da poi pensò con inganno far che le altre Volpi, si tagliassero la coda, e le chiamò tutte, e le persuase, che se la mozzassero, perchè non solo era vergogna d’averla così lunga: ma era anche dannosa ne’ pericoli.

Sentenza della favola.

Questa favola accenna quelli, che sotto colore di carità consigliano ad altri il proprio commodo.