Filocolo/Libro quinto/12

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Libro quinto - Capitolo 12

../11 ../13 IncludiIntestazione 17 settembre 2008 75% letteratura

Libro quinto - 11 Libro quinto - 13

Udito questo, Filocolo giurando promise di fare quello che dimandato gli era, e la scorza rendé al domandante, la quale così dall’albero fu ripresa come da calamita ferro: e dettogli addio, co’ suoi si partì del luogo pieno di maraviglia, del nuovo caso ragionando co’ suoi. E parlando pervennero al loro ostiere, ove preso il cibo dierono i corpi a’ notturni riposi.