Fiore/CLXXXV

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
CLXXXV

../CLXXXIV ../CLXXXVI IncludiIntestazione 31 agosto 2009 75%

CLXXXIV CLXXXVI

 
La Vec[c]hia

 "S’avessi messo termine a un’ora
A due, c[h]’avresti fatto gran follia,
E l’un conteco in camera sia,
E l’altro viene apresso san’ dimora,4

 Al di dietro dirai ch’egl[i] è ancora
El signor tuo lassù; ch’e’ non poria
Far dimoranza, ma tost’ una fia:
’Il fante o voi, tornate a poca d’ora’.8

 E poi sì ’l butti fuori e torni suso,
E trag[g]a l’altro fuor della burella,
Che molto gli è anoiato star rinchiuso;11

 Po’ i trag[g]a la guarnac[c]a e la gonella,
Dicendo ch’ell’ è tanto stata giuso
Per lo marito ch’era nella cella.14