Fiore/CXCVII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
CXCVII

../CXCVI ../CXCVIII IncludiIntestazione 31 agosto 2009 75%

CXCVI CXCVIII

 
La Vec[c]hia e Bellacoglienza

 La Vec[c]hia sì la va rasicurando,
E dice: "Sopra me lascia la cura
Di questo fatto; non aver paura,
Chéd io il saprò ben andar celando.4

 E gisse Gelosia tuttor cercando
Qua entro, sì seria grande sciagura
S’ella ’l trovasse, ma i’ son sicura
Che poco le varria su’ gir sognando".8

 "Dunque potete voi farlo venire,
Ma’ ched e’ si contegna come sag[g]io,
Ch’e’ non pensasse a·ffar nes[s]un ardire".11

 "Figl[i]uola mia, e’ non fece anche oltrag[g]io
I·nessun luogo, ch’i’ udisse dire,
Ma troppo il loda l’uon di gran vantag[g]io".14