Fiore/CXVI

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
CXVI

../CXV ../CXVII IncludiIntestazione 31 agosto 2009 75%

CXV CXVII

 
Falsembiante

 "Ancor una crudel costuma ab[b]iamo:
Contra cui no’ prendiamo a nimistate,
Quanti no’ siamo, in buona veritate,
In difamarlo noi ci asottigliamo;4

 E se per aventura noi sap[p]iamo
Com’ e’ possa venire a dignitate,
Nascosamente noi facciàn tagliate,
Sì che di quella via noi ’l ne gittiamo.8

 E ciò facciamo noi sì tracelato
Ch’e’ non saprà per cui l’avrà perduto
Infin ch’e’ non ne fia di fuor gittato.11

 Che s’e’ l’aves[s]e da prima saputo,
Per aventura e’ si saria scusato,
Sì ch’i’ ne saria menzonier tenuto".14