Fiore/CXXV

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
CXXV

../CXXIV ../CXXVI IncludiIntestazione 31 agosto 2009 75%

CXXIV CXXVI

 
Falsembiante

 "Que’ che vorrà campar del mi’ furore,
Ec[c]o qui preste le mie difensioni:
Grosse lamprede, o ver di gran salmoni
Aporti, [o] lucci, sanza far sentore.4

 La buona anguilla nonn-è già peg[g]iore;
Alose o tinche o buoni storïoni,
Torte battute o tartere o fiadoni:
Queste son cose d’âquistar mi’ amore,8

 O s’e’ mi manda ancor grossi cavretti
O gran cappon’ di muda be·nodriti
O paperi novelli o coniglietti.11

 Da ch’e’ ci avrà di ta’ morse’ serviti,
No·gli bisogna di far gran disdetti:
Dica che g[i]uoco, e giuoc’ a tutti ’nviti.14