Fiore/CXXXV

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
CXXXV

../CXXXIV ../CXXXVI IncludiIntestazione 31 agosto 2009 75%

CXXXIV CXXXVI

 
Falsembiante

 Falso-Sembiante disse: "Per merzede
Vi priego, Mala-Bocca, c[h]’ascoltiate;
Ché, quand’ uon conta pura ver[i]tate,
Molt’ è folle colù’ che no·lla crede.4

 Vo’ sete ben certan che·ll’uon non vede
Che ’l valletto vi porti nimistate;
Sed egli amasse tanto l’amistate
Del fior quanto vo’ dite, a buona fede,8

 Egli à gran pezza ch’e’ v’avrïa morto,
Avendogli voi fatto tal oltraggio;
Ma non vi pensa e non si n’è acorto,11

 E·ttuttor sì vi mostra buon corag[g]io,
E servireb[b]evi a dritto e a torto
Come que’ ch’è cortese e prode e saggio".14