Fiore/LVI

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
LVI

../LV ../LVII IncludiIntestazione 31 agosto 2009 75%

LV LVII

 
Amico

 "Il marinaio che tuttor navicando
Va per lo mar, cercando terra istrana,
Con tutto si guid’ e’ per tramontana,
Sì va e’ ben le sue vele cambiando4

 E per fug[g]ire da terra e apressando,
In quella guisa c[h]’allor gli è più sana:
Così governa mese e settimana
Insin che ’l mar si va rabonacciando.8

 Così dé far chi d’Amor vuol gioire
Quand’ e’ truova la sua donna diversa:
Un’or la dé cacciar, altra fug[g]ire.11

 Allor sì·lla vedrà palida e persa,
Ché sie certan che le parrà morire
Insin che no·lli cade sotto inversa.14