Frammenti (Archiloco)/VI

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Animo mio, pieno d’acerbe cure

../V ../VII IncludiIntestazione 11 febbraio 2011 100% Poesie

Archiloco - Frammenti (Antichità)
Traduzione dal greco di Achille Giulio Danesi (1886)
Animo mio, pieno d’acerbe cure
V VII


[p. 42 modifica]

Animo mio, pieno d’acerbe cure,
     Or su risorgi ed allontana il duolo,

[p. 43 modifica]

     Spingendo innanzi il petto, alla dimora 1
     De’ nemici appressandoti tranquillo.
     Vincendo, gioia non mostrarne aperta,
     Nè, vinto, in casa tua farne lamento,
     Abbattuto: gioisci nelle liete
     Vicende, e per le rie non aver doglia
     Oltre misura: volgi in tuo pensiero
     Qual vece abbia tra gli uomini fortuna.

Note

  1. Altri legge δοκοΐς aste.