Giambi ed epodi/Libro I/Nostri santi e nostri morti

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../La Consulta araldica

../In morte di Giovanni Cairoli IncludiIntestazione 29 gennaio 2012 100% Poesie

Libro I - La Consulta araldica Libro I - In morte di Giovanni Cairoli
[p. 431 modifica]


XII.

NOSTRI SANTI E NOSTRI MORTI


A i dí mesti d’autunno il prete canta
I morti in terra ed i suoi santi in ciel,
E muta il suon de’ bronzi, e l’are ammanta
4Oggi di lieto e doman d’atro vel.

Noi d’un cuor solo e con un solo rito
A’ tuoi santi e a’ tuoi morti, o libertà,
Libiamo il vin del funeral convito,
8Come la Grecia ne le antiche età.

Ahi, ma libando a’ gloriosi estinti
Ne i dí fausti la greca gioventú
Rammemorava i regi uccisi e i vinti,
12E in Atene regnavi unica tu.

[p. 432 modifica]


De’ nostri morti in su le fosse erbose
Pasce il crociato belga il suo destrier:
Il vostro sangue, o eroi, nudrí le rose
16Di tiranni lascivi a l’origlier.

Da i monti al mar la bianca turba, eretta
In su le tombe, guarda, attende e sta:
Riposeranno il dí de la vendetta,
20De la giustizia e de la libertà.


Faenza, 1° novembre 1869.