Inno dei Figli della Lupa

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
XX secolo

canti cantastoria Inno dei Figli della Lupa Intestazione 11 settembre 2008 75% canti

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Siamo i figli della Lupa,
dell’Italia il primo fiore
e donato abbiamo il cuore
al suo grande condottier.
 
Noi di Roma siam Balilla
e del Duce il primo affetto.
Il suo nome abbiamo in petto
e l’Italia nei pensier.
 
Suonate campane, suonate festose
a schiere di bimbi che passan gioiose;
marciamo inquadrati da veri soldati,
l’Italia e il suo Duce vogliamo seguir.

Suonate campane, suonate festose
a schiere di bimbi che passan gioiose;
marciamo inquadrati da veri soldati,
l’Italia e il suo Duce vogliamo servir.
 
La divisa che portiamo
sempre avrà la nostra fede.
Mussolini ce la diede,
le faremo sempre onor.
 
Suonate campane, suonate festose
a schiere di bimbi che passan gioiose;
cantiamo inquadrati da veri soldati,
l’Italia e il suo Duce vogliamo servir.
 
Suonate campane, suonate festose
a schiere di bimbi che passan gioiose;
marciamo inquadrati da veri soldati,
l’Italia e il suo Duce vogliamo servir.
 
Suonate campane, suonate festose
a schiere di bimbi che passan gioiose;
marciamo inquadrati da veri soldati,
l’Italia e il suo Duce vogliamo servir