Inno nichilista

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
canti

cantastoria Inno nichilista Intestazione 11 settembre 2008 75% canti

Noi siam come l'aria che tutto circonda
noi siam come il sol che penetra inonda
non visti qual dio potenti qual re.

Ci è culla ci è patria ci è tomba la terra
viviam per la lotta viviam per la guerra
abbiamo nel nulla riposta ogni fé.

Strisciam come serpi quai falchi voliamo
or siam de' pigmei giganti ora siamo
abbiam mille braccia legate a un voler.

A cento si cade si sorge a milioni
per noi non son ceppi non sono prigioni
muor l'uom nella pugna ne resta il pensier.

Dal Caucaso a Tobolsk da Kiev all'Onèga
vi è un popol che piange che impreca che prega
che vuol la sua Patria che vuol Libertà.

Sia morte a colui che il popolo opprime
all'uomo sia gloria che il popol redime
giuriamo vendetta vendetta sarà.

Né l'aule regali di mezzo agli armati
in grembo alla madre né tempii sacrati
tra feste e splendori per terra e per mar.

Sapremo seguirlo e finirlo lo faremo
il diritto ne guida corriam vinceremo!
È dolce morendo la Russia salvar.

Noi siam come l'aria che tutto circonda
noi siam come il sole che penetra inonda
non visti qual dio potenti qual re.

Ci è culla ci è patria ci è tomba la terra
viviam per la lotta viviam per la guerra
abbiamo nel nulla riposta ogni fé.