La Cicceide legittima/I/CLXXII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetti

CLXXII ../CLXXI ../CLXXIII IncludiIntestazione 16 agosto 2012 100% da definire

I - CLXXI I - CLXXIII
[p. 87 modifica]

A D. Ciccio, che volva farsi castrare per non aver più figli.

clxxii.

SEnto, che tu cominci a dubitare
     D’aver più figli, che non ebbe Egisto,
     Mentre in quattr’anni quattro volte hai visto
     4La tua Consorte giovane figliare,
E perchè con tal numero ti pare
     più ch’a bastanza d’esserne provvisto,
     Sento, che per non crescerne l’acquisto,
     8Hai risoluto di farti castrare.
Ma con tali economiche invenzioni
     Maniera non avrai sufficiente
     11Da conseguir il fin, che ti proponi,
Poiché, se ben ti cavano i C....
     Non si può dar però naturalmente
     14Il caso, che un C.... si discoglioni.