La Cicceide legittima/I/CXCIV

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetti

CXCIV ../CXCIII ../CXCV IncludiIntestazione 16 agosto 2012 100% da definire

I - CXCIII I - CXCV
[p. 98 modifica]

A D. Ciccio, che facea pratica per andar Uditore del Presidente di Norcia.

cxciv.

IO mi stupisco in verità non poco
     Nel sentir che vi sia venuto umore
     D’andar a Norcia per Auditore
     4Del nuovo Presidente di quel loco:
E vi confesso, ch’io mi presi a gioco
     L’avviso, che l’altrier ne venne fuore,
     Perchè non mai, da vostro Servitore,
     8V’ho stimato per uom così da poco.
Ora per evitar qualche scompiglio,
     Che ne potria venir, deh s’abbandoni
     11Un così strano improvido consiglio.
E portate ancor voi le riflessioni
     Sul quanto mal sicuri, e in qual periglio
     14Fra le man del Norcin siano i C....