La Cicceide legittima/I/XL

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetti

XL ../XXXIX ../XLI IncludiIntestazione 7 agosto 2012 100% da definire

I - XXXIX I - XLI
[p. 21 modifica]

La convalescenza di D. Ciccio.

xl.

PEr ristorar D. Ciccio il corpo lasso
 Dal grave mal, che l’ha fin ora oppresso,
     E reso tal che non può fare un passo
     4Senza l’ajuto di qualc’uno appresso.
Dal patrio suol, ch’è paludoso, e basso,
     Ha risoluto di partirsi adesso,
     E gir su i colli Grafagnini a spasso,
     8Dove è l’aer più puro, e men compresso.
Ma temo assai del fin, per cui s’è mosso:
     E non sò, se quel mal, che l’ha percusso,
     11Gli si torrà per questa via da dosso;
Ch’io non comprendo, e ben capir nol posso,
     Come sia per trovar salubre influsso
     14Sotto un aria sottile un C.... grosso.