La Cicceide legittima/II/V

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetti

V ../IV ../VI IncludiIntestazione 16 agosto 2012 100% da definire

II - IV II - VI
[p. 171 modifica]

Al Sig. N. il quale fece alterare D. Ciccio, vedendoli certe macchie nella veste, e gli disse ch’era un porco.

v.

SE ben da se D. Ciccio, allor, che scorge
     Quegli ontumi, c’hai sparsi
     Per la sua vesie sucìda, s’accorge
     4D’esser un animal de i già banditi
     Là da gli Ebrei conviti;
     Pure il sentir nomarsi
     Con quel titolo sporco,
     8Sol per riputazione, a lui dà noia,
     Perchè voi, nominandol per un Porco,
     Venite a dir, ch’è figlio d’una Troja.