La Pieve di Dervio/Varese e Circondario

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Varese e Circondario

../Lecco e Circondario ../Mandamento di Bellano IncludiIntestazione 14 ottobre 2019 100% Da definire

Lecco e Circondario Mandamento di Bellano

[p. 22 modifica]

Varese e Circondario

Il Circondario di Como, le Provincie di Milano, Novara e la Svizzera, racchiudono quello di Varese, che conta otto Mandamenti, 160 Comuni ed una popolazione di 152,346 abitanti.

In Varese, elevata al grado di città nel 1816, e dintorni conservansi avanzi d’epoca romana; gli Arcivescovi di Milano vi tenevano, un tempo, corte di giustizia. Sono celebri: la Madonna del Monte, la Chiesa di San Giovanni in Varese dell’epoca longobarda, VI° secolo, col battistero, forse il più antico della diocesi, ed alcune chiese e monumenti sparsi nel Circondario.

Le rocche ed i castelli sono in gran numero, e devesi a questi il nome di Castellanza dato ai paesi che la circondano. [p. 23 modifica]

Varese ed i dintorni godono fama fra i più gradevoli soggiorni della Lombardia; nel Circondario ricchi depositi mineralogici e stazioni lacustri; abbondanti fossili ad Induno, Besano e Saltrio; una ricca fauna, variatissima flora e superbe zone alpine. In Valganna trovansi numerose grotte, alcune con avanzi ossei di uomini e di animali carnivori, frammenti di stoviglie e carbone, già stazioni dei primi abitatori del paese. Specialmente rimarchevoli: l’Antro delle gallerie scoperto nel 1863 in territorio di Induno, e le grotte del tuffo e dell’alabastro.

Nel territorio si ammirano splendide ville del patriziato milanese, racchiudenti innumeri capolavori di sommi artisti.

Varese, posta nel centro del bacino dove confluiscono le diverse vallate che la circondano, è l’emporio del commercio. È sede di Sotto-Prefettura, di Tribunale, di Ufficio di Registro ed Ipoteche. Possiede due Ospedali, uno di lascito Del Ponte; un Istituto Elemosiniere con doti a nubende, pensioni per studenti varesini all’Università; Opera Pia Frasconi, Congregazione di Carità e Ricovero di mendicità; Ginnasio comunale pareggiato, Regio Istituto Tecnico, Tecnica pareggiata. Scuola d’arte applicata all’industria, Scuola Ponti di agricoltura e floricoltura. Scuole primarie secondarie per ambo i sessi e Collegi, Comizio Agrario, Camera di Commercio, due Banche, Cassa di Risparmio (1845), un Museo ed importanti raccolte private.

Nel Circondario pure numerosi i legati di beneficenza; Ospitali a Cittiglio, Angera, Luino, Morazzone, Viggiù, ed altre Opere Pie; Asili infantili, oltre cinquanta Scuole maschili e femminili, serali e festive; Società Operaje, di Mutuo Soccorso, d’Assicurazione del bestiame, Latterie, Cooperative, Musica, in totale oltre 180.

Contansi numerosi uomini che si distinsero nelle scienze, lettere, arti ed ordini ecclesiastici. Di special nota Luigi Sacco, insigne medico, che primo introdusse in Lombardia l’inoculazione del vaccino, nato in Varese nel 1769, decesso in Milano il 26 dicembre 1836.

In tredici Comuni si tengono mercati e fiere, alcune [p. 24 modifica]rinomatissime per la quantità di merci e bestiame e per il concorso degli acquirenti.

Le antiche e rinomate cave di Viggiù e Saltrio, le fornaci di calce, le cave di argilla, quelle di granito dànno lavoro a gran numero di operaj, e di questi molti salirono in fama di buoni e valenti scultori. Distintissimo Giuseppe Grandi, che lasciò splendido nome per diverse opere, ultima e precipua il monumento delle Cinque Giornate in Milano. Nacque in Ganna il 17 ottobre 1843 e si spense il 30 novembre 1894 nell’avita casa di Campobella.

Fioriscono moltissime industrie e molto considerata vi è l’agricoltura.