La Valle Seriana/Pradalunga

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pradalunga

../Albino ../Selvino IncludiIntestazione 28 febbraio 2014 100%

Albino Selvino


[p. 29 modifica]

PRADALUNGA.


Alla destra di chi, come noi, partendo da Bergamo, va contro il corso del Serio, al piede di una delle falde occidentali adiacenti al Misma, quasi di prospetto ad Albino, trovasi [p. 30 modifica] Pradalunga, a 13 km. da Bergamo. Comprende la frazione di Cornale ed i casali di Ripa, Vanelli e Gavarzo.

Sua superficie Ettari 797. Ufficio postale ad Albino. Popolazione 1510.

Il suo territorio in massima parte è montuoso, conseguentemente abbonda di boschi e di pascoli, ma produce poche granaglie e frutta.

Arte. — La Chiesa prepositurale, dedicata ai S. Vincenzo e Cristoforo ha di rimarchevole un Crocefisso adorato da molti Santi del Salmeggia ed un quadro d’antico buon pennello (all’altare maggiore) rappresentante S. Cristoforo che passa un fiume col Bambino sulle spalle.

Industria e commercio. — Parte degli abitanti è dedita all’agricoltura, altra come a Nembro è dedita alla escavazione, preparazione e pulimento delle pietre coti; il resto si occupa nei numerosi lavorerii dei finitimi paesi. Si deve alla famiglia Piccinino il merito d’aver promosso questo ramo del nostro attivo commercio.

Scuole e beneficenza. — Scuole obbligatorie. — A beneficio de’ suoi poveri havvi il luogo Pio chiamato Misericordia.

Curiosità geologica. — È notevole in questo villaggio un pozzo profondo che ha la particolarità di essere intermittente perchè d’ordinario di mezz’ora in mezz’ora contiene acqua fino anche all’altezza di m. 1,75 e subito dopo rimane vuoto. Si vuole che il fondo sia di pietra calcare strateggiata e che per un pertugio comunichi con una vicina sorgente sotterranea intermittente.