La mia povera nonna la gh'aveva

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
milanese

Carlo Porta XIX secolo letteratura letteratura La mia povera nonna la gh'aveva Intestazione 11 settembre 2008 75% letteratura

 
La mia povera nonna la gh’aveva
on vignoeu arent ai Pader Cappuscin:
el guardian ghe le benediseva:
i soeu fraa ghe beveven mezz el vin.

La nonna in del morì la me diseva:
Te lassi sto vignoeu, el mè Franzeschin;
s’el voeur bev el guardian lassa ch’el beva:
usellin tira a casa el porscellin.

Quand ecco tutt a on tratt Napoleon
el dà ona soppressada ai fratarij.
S’ciavo suo, sur vin, la protezion.

Credeva de fann pù nanch on boccaa:
inscambi mò hoo impienii tucc i vassij,
inscambi hoo bevuu anch quell che dava ai fraa.

Eppur in sti agn passaa
gh’avarev giugaa el coo che senza lor
no scusavem nè nun nè nost Signor!