La morte di Felice Cavallotti in duello

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
1908

M Canti cantastoria La morte di Felice Cavallotti in duello Intestazione 12 aprile 2013 75% Canti

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

È morto Cavallotti
l'illustre letterato
l'onesto deputato
purtroppo ci lasciò

2Dal deputato Macola
un colpo nella gola
troncò la sua parola
e tostò egli spirò

3Così preziosa vita
per caso iniquo e fello
si spense in un duello
che non dovea seguir

4Intanto piangi o popolo
l'amico tuo leale
e il nome suo immortale
nel popolo sarà

5Giorno per giorno fugge
la vita dei più buoni
che intendon le passioni
del popolo e i dolor

6Povero Cavallotti
che il nome avei Felice
fine così infelice
non ti dovea seguir

7Avea l'anima grande
e generoso il cuore
forte sentia il furore
della giustizia in sé

8Amava come un padre
il popol derelitto
e si sentiva afflitto
se lo vedea soffrir

9Da tutti egli era amato
perfin da' suoi avversari
ma a lui erano più cari
del popolo i sospir

10Ei combatté da forte
sui campi della gloria
non ebbe orgoglio e boria
docile e onesto fu

11Ei l'oppressione odiava
e non soffria l'oltraggio
mostrando ognor coraggio
e odiando ogni viltà

12Lo rispettò il politico
il dotto e lo scienziato
e sempre venerato
dal popol che amò

13Piangi deh piangi o Italia
su quella tomba santa
e la Vittoria canta
del grande che morì

14Poi canteran le Muse
della sua Musa il fiore
inno di gioia e amore
al ciel si leverà

15Piangi deh piangi o popolo
colui che t'amò tanto
e sia verace il pianto
per chi ti rispettò

16Ricorderanno i popoli
le sue virtù preclare
sarà dall'Alpi al mare
un mesto sovvenir.


Versione alternativa