Le poesie di Catullo/69

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../68

../70 IncludiIntestazione 22 ottobre 2010 100% poesie

Gaio Valerio Catullo - Poesie (I secolo a.C.)
Traduzione dal latino di Mario Rapisardi (1889)
69
68 70
[p. 120 modifica]

Rufo, non istupir, se alcuna donna
     Il molle fianco a te piegar non vuole,
     Non se dono lo fai di rara gonna,
     O di gemma che splenda a par del sole.

5Sul conto tuo corre una mala voce:
     Che ascondi fra le ascelle un capro atroce.

Temon tutte di questo, ed a ragione:
     Non s’accoppia una donna ad un caprone.

Cotal peste crudele or dunque ammazza,
     10O non stupir se scappa ogni ragazza.