Le poesie di Catullo/86

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
86

../85 ../87 IncludiIntestazione 22 ottobre 2010 100% poesie

Gaio Valerio Catullo - Poesie (I secolo a.C.)
Traduzione dal latino di Mario Rapisardi (1889)
86
85 87
[p. 126 modifica]

Quinzia a molti par bella. Anche a me sembra,
     Che bianche e dritte e grandi abbia le membra;

Ma bella no: donna cotanta e tale
     Non ha, se il cerchi, un granellin di sale.

5La bella è Lesbia, e tante grazie aduna,
     Che all’altre donne non ne lascia alcuna.