Le rime della Selva/Parte prima/Momento melanconico

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Parte prima - Momento melanconico

../Alle rime ../Sull'orlo IncludiIntestazione 25 novembre 2016 100% raccolte di poesie

Parte prima - Alle rime Parte prima - Sull'orlo


[p. 133 modifica]

MOMENTO MELANCONICO.


Da cantare con un accompagnamento
di musica dolce e vaporosa.

 
Forme leggiere e vaghe,
      Ombre pensose e mute,
      Da che remote plaghe,
      4Da che terre perdute

Di là, di là dal mare,
      Sotto un velato nimbo
      Di ciel crepuscolare;
      8Da che sognato limbo

D’anime erranti, allora
      Che impallidisce il giorno
      E non è notte ancora,
      12Venite a me d’intorno?

[p. 134 modifica]


Com’errabondo gregge
      Che in un desio consente,
      Nell’aria che vi regge
      16Molli fluite e lente;

E del lume sommerso
      I riverberi arcani
      Rosseggiano attraverso
      20Ai simulacri vani.

Perchè dagli alti e chiusi
      Ipogei del passato,
      Cari sogni delusi,
      24Mi ritornate allato?

Perchè delle memorie
      Suscitate il bagliore
      Sulle già fredde scorie
      28Di questo vecchio core?

Nel regno suo profondo
      Non regna più la morte?
      O vive cosa al mondo
      32Che sia di lei più forte?

[p. 135 modifica]


Ecco, l’estrema luce
      Manca e s’estingue in cielo;
      Spande la notte e cuce
      36Sopra l’estinta un velo.

Tutto s’addorme in pace.
      Nel vasto smarrimento
      Ogni parola tace,
      40Ogni ricordo è spento.

Forme leggiere e vaghe,
      Ombre pensose e vane,
      Tornate all’erme plaghe,
      44All’isole lontane,

Alle secrete stanze,
      Dove, tra fior consunti,
      Dormono le speranze
      48E gli amori defunti.