Lettera al direttore della Stella d'Italia (8 maggio 1881)

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Mario Rapisardi

1881 lettere letteratura Lettera al direttore della Stella d'Italia Intestazione 18 settembre 2008 75% lettere

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Di villa 8 maggio 1881


Preg.mo sig. Direttore,

Dalla lettera del signor Carducci stampata nel n. 4 del «Don Chisciotte» si rileva chiaramente ch'egli mi vuol male per certi versi satirici del Lucifero, che non so con quanto rispetto a se stesso, ei volle credere allusivi alla sua persona.

I suoi giudizi sul conto mio sono dunque fatti col fegato e scritti con la bile; e se quelli che trincia con ammirabile sicumera sui miei poemi possono avere il raro merito di farmi ridere, quelli che avventa sulla mia condotta provano, tutt'al più, che i suoi meschini risentimenti lo spingono qualche volta a calunniare chi lo disprezza.

Nell'uno e nell'altro caso, dichiarando che io non ho tempo da perdere in simili guerricciole, io ripeto col vecchio Eschilo che

i vitupèri

Di nemici a nemico onta non fanno.

Con perfetta osservanza me Le confermo obbl.mo....