Myricae/Elegie/Lapide

Da Wikisource.
< Myricae‎ | Elegie
Jump to navigation Jump to search
../Agonia di madre

../../Ida e Maria IncludiIntestazione 24 giugno 2012 100% Poesie

Elegie - Agonia di madre Ida e Maria
[p. 110 modifica]

VI


Lapide



Dietro spighe di tasso barbasso,
     tra un rovo, onde un passero frulla
improvviso, si legge in un sasso:
     4qui dorme pia gigli fanciulla.

[p. 111 modifica]


Radicchiella dall’occhio celeste,
     dianto di porpora, sai,
sai, vilucchio, di Pia? la vedeste,
     8libellule tremule, mai?

Ella dorme. Da quando raccoglie
     nel cuore il soave oblio? quante
oh! le nubi passate, le foglie
     12cadute, le lagrime piante;

quanto, o Pia, si morì da che dormi
     tu! Pura di vite create
a morire, tu, vergine, dormi,
     16le mani sul petto incrociate.

Dormi, vergine, in pace: il tuo lene
     respiro nell’aria lo sento
assonare al ronzìo delle andrene,
     20coi brividi brevi del vento.

Lascia argentei il cardo al leggiero
     tuo alito i pappi suoi, come
il morente alla morte un pensiero,
     24vago, ultimo: l’ombra d’un nome.