Notizie sulla Guerra della Indipendenza d'Italia (Monitore Toscano)/Ordine del giorno 11 giugno 1859 (Comando generale dell'Armata sarda)

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Ordine del giorno 11 giugno 1859
(Comando generale dell’Armata sarda)

../Proclama s.d. (Vittorio Emanuele II) 2 ../Ordine del giorno 18 giugno 1859 (Ulloa) IncludiIntestazione 20 maggio 2011 100% Storia

Ordine del giorno 11 giugno 1859
(Comando generale dell’Armata sarda)
Proclama s.d. (Vittorio Emanuele II) 2 Ordine del giorno 18 giugno 1859 (Ulloa)
[p. 133 modifica]
N. XX.
Monit. N. 144

Torino 11 Giugno.

Comando generale dell’Armata sarda.

Ordine del giorno. – Mentre l’esercito alleato tenevasi ancora sulla difensiva, il generale Garibaldi alla testa de’ Cacciatori delle Alpi, dalle sponde della Dora spingevasi arditamente sul fianco destro degli Austriaci. Con una straordinaria velocità di mosse, in pochi giorni ei raggiungeva Sesto Calende, d’onde, cacciato il nemico, penetrava sul territorio lombardo, e veniva a porre il campo a Varese. Ivi assalito dal feld-maresciallo Urban con 3000 fanti, 200 cavalli e 4 cannoni, sosteneva tuttochè sprovveduto d’artiglieria, una pugna accanita dalla quale esciva vittorioso. Con [p. 134 modifica]altri successivi combattimenti aprivasi poscia il passo verso Como dove respingeva di bel nuovo gli Austriaci e s’impadroniva de’ loro magazzini e bagagli.

Questi ragguardevoli fatti d’armi formano il più bell’elogio di questi giovani volontarj i quali, ordinati dal loro valoroso Capo mentre il nemico già radunava poderose schiere ai nostri confini, combatterono in questi scorsi giorni da vecchi soldati. Essi hanno ben meritato della patria, e S. M. nel compiacersi di attestar loro la sua più alta soddisfazione ha ordinato che siano fatti conoscere all’Esercito intero i nomi de’ prodi Cacciatori che maggiormente si distinsero e le ricompense che loro accorda col presente Ordine del giorno.