Odi e inni/Odi/La lodola

Da Wikisource.
< Odi e inni‎ | Odi
Jump to navigation Jump to search
../La piccozza

../L'anima IncludiIntestazione 13 giugno 2012 100% Da definire

Odi - La piccozza Odi - L'anima
[p. 9 modifica]
LA LODOLA


Vidi sovente in mio cammin le rote
nere del falco meditante il salto
a piombo; e un’eco pure udii di note
                              4lievi, più in alto.

Nell’alto, dove sia libero e solo,
getti non vista dalla via ch’io calco,
lodola, il canto; ben più su d’un volo
                              8nero di falco.

In mio cammino nubi pesar grevi
sentii come su corpo morto velo
funebre; è un’eco pur udii di lievi
                              12note, più in cielo.

Nel cielo, dove sia solo e sincero,
il canto inalzi, ove non è chi rubi,
lodola, il sole; ben più su d’un nero
                              16volo di nubi.

Un inno sempre, un inno, nel cammino
della mia vita, puro agile e forte,
sopra il dolore, più su del destino,
                              20oltre la morte!