Oh qual da lei benigno sguardo scende

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Michele Giuseppe Morei

Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Oh qual da lei benigno sguardo scende Intestazione 17 novembre 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Michele Giuseppe Morei


[p. 290 modifica]

I


Oh qual da lei benigno sguardo scende
Da lei, che alberga entro il real tuo petto
Bella Clemenza, e vieppiù illustre rende

[p. 291 modifica]

     L’augusto soglio, a cui t’ha il Cielo eletto
5Ben da lei tregua ai lunghi affanni attende
     Europa, ahimè!, d’alto dolore oggetto;
     E par, che tolte al crin l’orride bende
     Nuovo rivesta di letizia aspetto
Deh fa dunque, o Signor, che l’empia Sorte
     10Cangi sue tempre, e che d’Europa al pianto
     Tua sì eccelsa virtù termine apporte,
Dopo tanto di guerre incendio, e tanto
     Chiuda di Giano omai le ferree porte
     Questa, che tien sovra il tuo cuore il vano.