Opera:Il mio Carso

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Il mio Carso
Prima edizione: 1912
Edizioni disponibili nelle varie lingue:
Artgate Fondazione Cariplo - Longoni Emilio, Primavera in alta montagna.jpg


Il mio Carso è l'opera principale dello scrittore triestino Scipio Slataper. Fu concepita come un'autobiografia lirica divisa in tre parti corrispondenti a tre periodi della vita del protagonista-autore: l'infanzia, la giovinezza e la maturità. Scritta recuperando anche testi già editi, riguardanti un soggiorno dell'autore nel paese carsico di Occisla nel 1911, fu pubblicata l'anno successivo per le edizioni de La Voce.


Edizioni[modifica]

Frontespizio della prima edizione del 1912

  • Crystal Clear app kdict.png  Il mio Carso 100 percent.svg di Scipio Slataper (La Voce, Firenze, 1912)
  • Il mio Carso, 2ª edizione, Firenze, Libreria della Voce, 1916
  • Il mio Carso, 3ª edizione, Firenze, Libreria della Voce, 1918
  • Crystal Clear app kdict.png  Il mio Carso 100 percent.svg di Scipio Slataper (La Voce, Roma, 1920)
  • Il mio Carso, 5ª edizione, Firenze, A. Vallecchi, 1933