Pagina:Anonimo - Matematiche Fascicolo quarto, 1840.djvu/25

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

25

CASO III.

Estrazione delle Radici dalle frazioni, o Numeri decimali.

In questo caso primieramente, perchè un Numero decimale proposto possa essere un quadrato o cubo perfetto, o, perchè messo sotto la forma di frazione ordinaria, sia un quadrato o cubo perfetto il suo denominatore (Tema prec. pag. 73), è necessario, che a destra della virgola esso abbia un numero di cifre multiplo respettivamente di 2 o di 3. (pag. 19, 20)

Dopo aver soddisfatta questa condizione col completarlo a destra con uno o due zeri al più, ci accingeremo alla operazione come nel caso analogo pei numeri intieri (Tema secondo, pag. 43 e seg.), senza stare a spezzarlo per mezzo di virgole in classi di due o trè cifre ciascuna, ma soltanto avvertendo di scrivere alla radice sopra il frego una virgola in direzione verticale a quella del numero sottoscritto.

Non staremo quì a dare esempj di estrazione di radici quadrate o cubiche di numeri decimali riserbandoci a proporne qualcuno in seguito, quando riprenderemo la considerazione di tali materie. Noteremo soltanto per ora, che la radice di